Hydrocarbot, lo spazzino del mare

Hydrocarbot, lo spazzino del mare

“Hydrocarbot” è il robot  “operatore ecologico del mare” capace di filtrare l’acqua trattenendo non solo gli olii, il gasolio e le benzine in esso contenuti ma rendendo possibile anche un loro riutilizzo successivo.
L’innovativo progetto realizzato dall’Istituto  d’Istruzione Superiore “Fortunio Liceti” di Rapallo, anche vincitore nel 2018 delle Olimpiadi della robotica tipologia “mare”, è stato una delle novità più acclamate alla manifestazione “Salviamo il pianeta” che si è svolta  da poco a  Roma.

Come ha dichiarato il professor Giovanni Dodero, coordinatore del progetto, “Le olimpiadi avevano come declinazione specifica quella di inventare qualcosa che andasse verso lo studio della sostenibilità per la società e per questo i ragazzi hanno ideato un robot in grado di occuparsi della pulizia della zone d’acqua, assorbendo gli idrocarburi che si trovano in superfice attraverso una spugna speciale”.

Partner del progetto l’Istituto italiano di tecnologia che ha realizzato la spugna.